Un materiale che fa storia

Il marmo Botticino Classico segna da sempre la storia del territorio da cui è estratto. Brescia è il suo primo mercato in cui possiamo trovare innumerevoli applicazioni di questo nobile materiale. Tra le molte testimonianze del suo utilizzo strutturale ed ornamentale, il Tempio Capitolino, capolavoro della Brixia Romana, il grandioso basamento medievale della Torre del Broletto e due gioielli del Rinascimento: il Palazzo della Loggia, progettato dal Palladio e dal Sansovino, e la facciata scolpita di Santa Maria dei Miracoli. Nel ‘600 il Botticino Classico trionfa nell’arte barocca del Duomo Nuovo.
Dalla seconda metà del 1800, la rivoluzione industriale trasforma la capacità produttiva del bacino e determina il rilancio urbanistico di importanti capitali destinate a dare prestigio al Botticino Classico. La costruzione del monumentale complesso del Vittoriano a Roma diventa ideale cornice per mostrare la pregevolezza del Botticino Classico. Nasce così la sua fama nel mondo che porta a moltiplicare le commesse.

Cooperativa Operai Cavatori del Botticino
Via Molini 41 - 25082 Botticino - Brescia Italia - P.IVA 00267610178 - REA di Brescia 48979
tel. +39 030 2190 108 - fax +39 030 2190 320 - info@cavatoribotticino.it